IL NON-ALLINEAMENTO DELLE ASANA

Finalmente qualcuno doveva dirlo. Forte e chiaro. Ci ha pensato Leslie Kaminoff, autore di “Yoga Anatomy”, tra i primi a puntare l’attenzione sugli aspetti anatomici e scientifici della pratica yoga.

“Le asana (= posizioni dello yoga) NON hanno un allineamento, le persone hanno un allineamento”.

È lo stesso principio alla base dello Yoga Somatico.

Ogni corpo è diverso e costruire un’asana partendo da istruzioni fisse e uguali per tutti non ha senso. Non esiste asana con un allineamento universalmente corretto per tutti, ma esiste un allineamento corretto per ogni individuo all’interno dell’asana.

“La pratica yoga non consiste in “fare” l’asana, al contrario spesso si tratta di “non-fare” ciò che è di ostacolo tra noi e l’asana”

Bonnie Bainbridge Cohen, fondatrice dell’approccio Mind-Body Centring, uno degli approcci a cui si ispira lo Yoga Somatico, afferma: “Non ci sono posizioni sbagliate, ma solo posizioni dalle quali abbiamo dimenticato come entrarne o uscirne”.

Nello Yoga Somatico l’attenzione viene sempre spostata dall’esecuzione della “forma esteriore” dell’asana all’esperienza personale della persona “dentro” l’asana.

È come quando si indossa un vestito: l’asana sarà la stessa per tutti, ma ognuno la indosserà in modo diverso e sta ad ognuno capire il modo giusto per “sentirsela” addosso, perché, come dico sempre ai miei studenti: “È lo Yoga che si adatta a noi, non siamo noi che ci adattiamo allo Yoga”.

Articolo originale [in ENG]: https://www.yogajournal.com/teach/leslie-kaminoff-asanas-dont-alignment

Se ti è piaciuto questo contenuto, condividilo sui tuoi canali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *