COS’È L’AMNESIA SENSO-MOTORIA ?

L’amnesia senso-motoria (Sensory Motor Amnesia) è l’incapacita del cervello di percepire (o meglio, di raggiungere con la percezione) un determinato distretto corporeo e il relativo stato di contrazione muscolare.

Perché succede?

Il nostro cervello è fatto per rispondere agli stimoli provenienti dall’esterno (o dall’interno), solo e soltanto nella misura in cui questi stimoli vengono percepiti.

La massima attenzione allo stimolo avviene quando lo stimolo è qualcosa di totalmente nuovo rispetto a ció che già conosciamo.

Questo fa si che il cervello percepisca la variazione rispetto ad uno stato che considera “neutro” e risponda ad essa.

Uno stato di contrazione muscolare cronica finisce per diventare, all’attenzione del cervello, il nuovo stato “neutro”, per cui il cervello diventerà “cieco” a questo stato di tensione e non lo percepirà piú come tale.

È come se il cervello avesse dimenticato (da qui il termine “amnesia”) lo stato neutro di partenza.

Il muscolo, di conseguenza non potrà piú rilassarsi, perché per il cervello il muscolo non è veramente contratto.

Conseguenze

L’amnesia senso-motoria non modifica, quindi, solo il modo in cui una persona si muove, ma ha un impatto anche sul modo in cui questa persona si percepisce dall’interno.

Nel caso di problematiche legate alla postura, oppure dolori muscolari dovuti a stati tensivi cronici, non basterà quindi intervenire dall’esterno con manipolazioni ed esercizi mirati, perchè finché quella zona resterà isolata dalla percezione sarà sempre tagliata fuori.

L’Amnesia Sensomotoria ha un impatto anche nella performance sportiva: se non ho la percezione completa di un distretto muscolare vuol dire che non posso controllarlo al meglio, e se non posso controllarlo al meglio vuol dire che non posso ottimizzare il gesto atletico.
Si capisce, quindi, l’importanza di tener conto di questi aspetti anche in fase di recupero da infortunio, per evitare che i meccanismi di compensazione del dolore diano luogo a zone di blackout percettivo.

Cosa fare?

Per fortuna l’Amnesia Sensomotoria è una condizione reversibile.

Non basta per lavorare dall’esterno con manipolazioni e fisioterapia, ma serve lavorare a livello neuromuscolare per riattivare il canale di comunicazione mente-corpo.

Lo Yoga Somatico® e i Movimenti Somatici lavorano proprio a livello neuromuscolare, permettendo di recuperare gradualmente la percezione delle zone interessate (propriocezione) e osservando – come in una moviola – gli schemi di movimento del proprio corpo. In questo modo è possibile recuperare nel tempo il controllo autonomo della zona contratta.

Vuoi qualche suggerimento personalizzato? Contattami per dei consigli o per una sessione individuale: info@yogasomatico.it

Se ti è piaciuto questo contenuto, condividilo sui tuoi canali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *